A A A

L'Ungheria uscirà dall'Unione Europea?

Janusz Szewczak

(economista principale del credito cooperativo)

NiezaleŇľna.pl 13-03-2012, 22:1

 

Dopo le recenti decisioni della Commissione Europea (CE) si può affermare apertamente che "Doppia misura - doppia moralità degli euroburocrati". Per la Commissione Europea il deficit della Spagna sul livello di circa 5 per cento è accettabile, però nel caso dell'Ungheria il livello del deficit accettabile è solo di circa 3 per cento. L'Unione Europea porterà via agli ungheresi 0,5 mld euro però regalerà alle banche 0,5 bln euro. L'ipocrisia della Commissione Europea supera ogni limite, e intanto l'odio verso gli stati nazionali cresce.

 

E' stata la ministra delle finanze austriaca Maria Fekter a parlare degli ungheresi, affermando giustamente che nelle questioni relative all'Ungheria ed alla Spagna erano stati applicati i doppi standard. Peccato che noi polacchi perdiamo la tradizionale amicizia e l'opportunità di mostrare la nostra comprensione e solidarietà nei confronti dei nostri fratelli ungheresi. Astenersi solo dal voto è troppo poco da parte del ministro delle finanze polacco Jacek Rostowski. Perchè è stato proprio lui a gridare dalla tribuna parlamentare: "qui non ci sarà nessun Budapest".

 

La Polonia, nelle persone del primo ministro Tusk e del ministro Rostowski, si è già comportata in modo sleale nei confronti dell'Ungheria, agendo sotto il dettato della Francia e Germania. Qualche anno fa abbiamo bloccato la richiesta d'aiuto finanziario fatta dagli ungheresi durante la prima fase della crisi. Per ora, il primo ministro ungherese è stato eletto democraticamente, contrariamente al primo ministro greco, il quale è stato nominato dall'Unione Europea. E' il governo ungherese a cercare di risolvere i suoi problemi da solo senza dare il consenso al dettato degli euroburocrati. L'Ungheria che cosa potrebbe vendere? Le isole calde, non le possiede. La causa delle sproporzionate vessazioni nei confronti dell'Ungheria e dell'economia ungherese potrebbe stare nel fatto che l'Ungheria ha assoggettato alle imposte le banche estere, i fondi d'investimento, le grandi catene commerciali, le aziende energetiche e le aziende di telecomunicazione - perchè è li che ci sono i soldi e non nelle tasche dei pensionati ungheresi.

 

l primo ministro ungherese Orban non vuole seguire la via delle frodi e del tradimento del proprio popolo, imitando i politici greci, i quali hanno condannato la loro nazione alla vita nella povert√† e piena di sacrifici. La Grecia comunque avr√† bisogno del terzo pacchetto di aiuti. La somma attuale di quasi 300 mld euro di quale dispone, non sar√† sufficiente. E 'solo una pausa nel dramma greco. La Spagna, il Portogallo e la Grecia hanno affrontano i problemi molto pi√Ļ gravi rispetto a quelli dell'Ungheria, ed il rapporto percentuale debito pubblico/prodotto interno lordo (pil) nei molto paesi della zona euro √® molto pi√Ļ elevato rispetto a quello nell'Ungheria. Basta guardare l'esempio dell'Italia oppure quello del Belgio. Ci sono 22 paesi dell'Unione Europea ad avere il deficit maggiore di 3 per cento, L'Ungheria non deve essere necessariamente al primo posto.

 

Sia la zona Euro che l'Unione Europea, prima o poi si dissolveranno, oppure l'Unione diventerà soltanto tedesca o cambierà la forma. L'Ungheria in risposta al dettato ed alle sanzioni inflitte dalla Commissione Europea nonchè nel caso in cui ci fossero dei tentativi di renderla,come è successo con la Grecia, il loro protettorato senza il potere sovrano, dovrebbe interrompere il versamento delle quote di partecipazione in favore dell'Unione Europea ed elaborare il procedimento di uscita dalla Comunità Europea. Nel caso dell'Ungheria i tentativi dei neocolonialisti falliranno. La Dannimarca che attualmente presiede il Consiglio dell'Unione Europea e che punisce severamente l'Ungheria, la stessa sta introducendo i matrimoni in chiesa per le coppie omosessuali. E' questo il futuro dell'Unione Europea. Il viaggio della delegazione polacca in Ungheria è il minimo che i polacchi dovrebbero fare per mostrare il loro sostegno per il popolo ungherese. Difendendo l'Ungheria difendiamo la nostra dignità ed il futuro. Nel 1956 ci sono stati gli ungheresi a manifestare solidarietà ed il sostegno nei confronti della Polonia e dei polacchi, ora è tempo di ricambiare.